La ribollita

La ribollita della nonna Bruna (che poi sarebbe la mi’ nonna)

fagioli cannellini secchi 400 gr.

1 bella cipolla

2 gambi di sedano

2 spicchi d’aglio

1 porro

2 belle carote

3 pomodori maturi

cavolo nero pulito m 300 gr.

cavolo verza senza le costole 200gr.

1 rametto di pepolino (timo)

pane toscano(meglio se raffermo) q.b.

olio

sale e pepe.

Mettere a mollo i fagioli per almeno 12 ore quindi lessarli in 1 litro e mezzo di acqua, con due spicchi di aglio,un rametto di ramerino(rosmarino) , qualche fogliolina di salvia e un pugnello di sale grosso.

Una volta staccato il bollore continuare la cottura a fuoco bassissimo e a pentola coperta….devono “brontolare” ma….a bassa voce.

Quando siano cotti, tagliare grossolanamente il sedano, le carote e le cipolle nonchè il porro e rosolare il tutto con un bel bicchiere di olio extra vergine (toscano ce l’avete??).

Una volta rosolato il tutto aggiungere il cavolo verza ed il cavolo nero tagliuzzato grosso e lasciar insaporire per cinque minuti.

Ora aggiungere il sale, il brodo oppure acqua insaporita con del dado fino a coprire bene il tutto e lasciar bollire finchè le verdure siano cotte.

Il più è fatto!!.

Prendete ora metà dei fagioli che avrete già lessati e che sono lì ad aspettare di essere usati, e passarli con il passaverdure (va bene anche lo schiacciapatate) direttamente nella pentola delle verdure.Aggiungere quindi i rimanenti fagioli con tutto il liquido avendo però cura di togliere l’aglio,il ramerino e la salvia.

Far bollire un altro quarto d’ora e spengere il fuoco.

Sul fondo di un recipiente capiente adagiare delle fette di pane toscano spezzettate grossolanamente e versarci sopra la broda di cottura fino a coprire.Ripetere questa operazione fino alla fine degli ingredienti e lasciar riposare. Più riposa e più è buona.

Ma fin qui non è la vera ribollita. 

Essa diventa tale quando, dopo aver riposato, viene passata in un tegame e…ribollita, annaffiandola con abbondante olio e rigirata bene per riscaldarla tutta.

Per chi scrive, la morte sua (della ribollita) è mangiarla più sul tiepido che sul bollente.

Ma prima di metterla a riposare con il pane si può anche fare una altrettanto ottima zuppa : bruschettare delle fette di pane toscano , spezzettarle nel piatto.e versarvi sopra la broda bella bollente .Dopo 5 minuti….godere della famosa minestra di pane.